Consulenze linguistiche

Obermeister: un possibile traducente italiano

  • Domenico Proietti
SOTTOPOSTO A PEER REVIEW - IN ANTEPRIMA

DOI 10.35948/2532-9006/2021.7539

Licenza CC BY-NC-ND

Copyright: © 2020 Accademia della Crusca


Quesito:

Da Bolzano E. B., dell’Unione Maestri professionali dell’Alto Adige, ci chiede quale sia la traduzione in italiano del sostantivo tedesco Obermeister, utilizzato come denominazione o qualifica del livello professionale superiore a quella indicata dal termine Meister, equivalente all’italiano “Maestro professionale” o “Maestro artigiano”. Osservando opportunamente che il termine italiano capomastro è usato “principalmente” nel “settore edilizio”, domanda se “esiste un termine più generico per definire un maestro professionale di livello, formazione ed esperienza superiore al Maestro professionale”.

Obermeister: un possibile traducente italiano

Va innanzitutto rilevato che il termine Obermeister, composto del prefisso ober- ‘superiore’ e Meister ‘maestro’ è originariamente connesso al mondo delle corporazioni artigianali (o gilde):

Obermeister, m. Oberer oder Oberster Meister, praefectus Maaler […], syndicus tribus opificum (Zunftmeister). Stieler 2377: Obermeister der Fleischhauher” (J. und W. Grimm, Deutsches Wörterbuch, XIII, col. 1098);
Obermeister, Zunftältester (Meyers Großes Konversations-Lexikon, VII, ed. 1907, p. 253 s.v. Gaffel).

Con accezione più recente e meno comune, nella marina militare indicava uno dei ranghi dei sottufficiali (cfr. J.Ch. Adelung, Wörterbuch der hochdeutschen Mundart, III, 1793, p. 565).

Nella sua accezione primaria, il termine è stato variamente reso in italiano [neretto nostro]:

capo d’una corporazione d’arti e mestieri (O. Bulle - G. Rigutini, Neues Italienisch-Deutsches und Deutsch-Italienisches Wörterbuch, II, Tedesco-Italiano, Milano, Hoepli, 1900, p. 694);
La Corporazione è diretta dall’Obermeister (Capo d’arte) (Bollettino parlamentare, XIII, 1934, p. 242);
il capo del sindacato provinciale, ossia il capo-mestiere (Obermeister - capomaestro) (Problemi dell’artigianato, IV, 1935, p. 29);
la Presidenza [è] presieduta dall’Obermeister (Capo della corporazione) (ISLE-Istituto per la documentazione e gli studi legislativi, Disciplina giuridica dell’artigianato, Milano, Giuffrè, 1965, p. 247).

Attualmente, il corrispettivo italiano più frequente sembra presidente:

nel campo dell’artigianato il presidente di una corporazione (dalla versione italiana della pagina di Wikipedia in tedesco dedicata ad Obermeister);
L’Associazione dei Maestri in Commercio, Artigianato e Industria dell’ospitalità ha un nuovo consiglio. Peter Mayrl è stato eletto nuovo presidente (titolo corrente); nel testo: Peter Mayrl di Chienes è stato eletto nuovo Obermeister altoatesino (https://www.rainews.it/tgr/tagesschau/articoli/2019/05/tag-Peter-Mayrl-Obermeister-Meister-Handwerk, consultato il 21/9/2020, successivamente rimosso e sostituito da una più breve segnalazione in tedesco).

Tornando al quesito, pare opportuno, anche per evitare incroci/sovrapposizioni con i traducenti sopra ricordati, mantenere le denominazioni professionali indicate dalla richiedente (Maestro professionale o Maestro artigiano), aggiungendovi l’attributo senior, con cui nel linguaggio economico-aziendale si indicano più lunga esperienza nella professione, provata capacità e/o superiore responsabilità. Quindi, Maestro professionale senior o Maestro artigiano senior.

Parole chiave